Come sostituire lo zucchero bianco in cucina

Come sostituire lo zucchero bianco in cucina

Lo zucchero bianco è utilizzato in moltissimi prodotti, ma se per scelta o motivi di salute bisogna ridurne la quantità quotidiana assumibile, lo si può sostituire in vari modi. Ecco come sostituirlo in cucina.

Come sostituire lo zucchero bianco in cucina

Lo zucchero bianco è super goloso e fornisce molta energia, e molti prodotti, soprattutto preconfezionati, ne contengono un'importante quantità. 

Eppure, è possibile ridurre l’uso dello zucchero bianco nella nostra quotidianità o, comunque, sostituirlo con altri alimenti, che hanno diverse proprietà organolettiche. Si può partire dalle piccole cose, come il caffè e le tisane, e man mano sostituire lo zucchero bianco in cucina

Sostituti dello zucchero bianco: quali scegliere 

Può sembrare difficile sostituire lo zucchero bianco in cucina, e invece gli alimenti che possono prendere il suo posto sono davvero numerosi, basta scegliere quello che più risponde alle tue esigenze. Vediamo insieme quali sono i sostituti dello zucchero bianco

Zucchero di canna integrale 

Il primo sostituto sano dello zucchero bianco è lo zucchero di canna integrale, tipico del Sud America, molto umido e dal colore ambrato. Questo zucchero granuloso si ottiene dal succo di canna, che viene raccolto e solidificato in panetti, e la sua composizione è molto simile allo zucchero semolato ma ha più nutrienti perché non è raffinato. 

Lo zucchero di canna integrale contiene vitamine e minerali in gran percentuale, come il magnesio e il potassio, si scioglie molto più facilmente dello zucchero di canna normale, ma ha un retrogusto forte di liquirizia che non lo rendono adatto al caffè o alla preparazione di alcuni dolci. 

Miele 

Il sostituto più usato per lo zucchero bianco è il miele che, rispetto a quest'ultimo, ha un potere dolcificante maggiore, ha meno calorie e un indice glicemico più basso e, inoltre, contiene molte vitamine e sali minerali. È composto per lo più di fruttosio e vanta proprietà depurative e antibiotiche. Con il miele puoi addolcire tisane e frullati, oppure puoi utilizzarlo per alcuni dolci, ma è sempre bene ricordarsi che bisogna usarne una quantità minore dello zucchero bianco, poiché è molto più dolce di quest'ultimo. 

Il miele è adatto per gli sportivi che svolgono attività fisiche molto intense, ma anche a chi fa attività intellettuali, poiché aiuta l'efficienza mentale.  

Malto 

Sia il malto d'orzo, di mais o di sciroppo di riso si ottengono dalla germinazione dei cereali, senza alcun trattamento chimico. Il malto contiene maltosio, amminoacidi, potassio, magnesio e sodio e può essere sostituto dello zucchero bianco ma anche del miele, anche se ha minore capacità dolcificante. Per usarlo come sostituto, infatti, deve essere usato in quantità maggiore. 

Lo sciroppo d’acero 

Tante volte nei film americani vediamo intere famigliole che spalmano copiosamente sciroppo d'acero sui pancake, facendoci venire l'acquolina. Questo sciroppo proviene dalla linfa dell'acero ed è ricco di acido malico, potassio, calcio, ferro, saccarosio e vitamine, quindi è davvero molto salutare. Ha un sapore delicato e simile al miele d'acacia, è perfetto per dolcificare bevande calde, ma purtroppo in Italia è poco reperibile e abbastanza costoso. 

Melassa 

Anche la melassa proviene da alcuni cereali, dopo un processo di fermentazione, come il riso, l'orzo e il mais ed è un dolcificante naturale. La melassa è ricca di vitamina B, fibre e minerali, oltre al potassio, saccarosio, fruttosio e glucosio, tra tutti i dolcificanti è il più salutare e con maggiori valori nutrizionali, ma come lo sciroppo d'acero non è facile trovarlo in Italia. 

La sua consistenza pastosa, comunque, la rende adatta solo per essere usata per fare alcuni dolci, ma non per dolcificare bevande. 

Anche tu vuoi cominciare a sostituire lo zucchero bianco in cucina? Dai un'occhiata al nostro shop

A garanzia del nostro impegno nel fornire prodotti senza compromessi
in termini di qualità, ci avvaliamo per la nostra materia prima
dei principali zuccherifici a livello mondiale.