Miele: proteggiamo il Made in Italy!

Miele: proteggiamo il Made in Italy!

I nostri scaffali e le nostre tavole rischiano di essere invase da prodotti scadenti provenienti dall’estero: è tempo di proteggere la qualità del miele italiano!

Miele: proteggiamo il Made in Italy!

Il mercato italiano e in generale gli scaffali della Grande Distribuzione sono letteralmente invasi da barattoli di miele di provenienza non italiana: se è vero che esistono varianti di miele diverse per ingredienti e componente botanica, è altrettanto vero che spesso i mieli provenienti da altri paesi,anche al di là dei confini europei, sono di scarsa qualità.

L’allarme dei produttori è stato già lanciato da diversi anni, con richiesta d’intervento anche da parte dell’Unione Europea per tutelare l’origine del miele. Il provvedimento preso, tuttavia, non sembrava soddisfare i produttori, in quanto bastava aggiungere una certa quantità di miele italiano alle miscele importante da altri paesi per mascherare la vera origine del miele acquistato. Nella maggior parte dei casi si tratta di miele proveniente dalla Cina.

La provenienza geografica è importante anche per verificare la composizione botanica delle diverse varietà di miele, ciascuna con le sue peculiarità dovute ai pollini dai quali derivano. Una stessa tipologia di miele, infatti, potrebbe variare gusto, odore e proprietà organolettiche a seconda della regione di provenienza, come testimoniano le analisi scientifiche.

Miele di prima qualità Made in Italy: consulta il nostro catalogo!

Risonanza Magnetica Nucleare: ecco come analizzare la provenienza del miele

Per certificare la provenienza geografica del miele è possibile ricorrere alla NMR-Risonanza Magnetica Nucleare, un’analisi spettroscopica spesso applicata anche ad altri tipi di beni alimentari, specialmente miscele complesse come olio, vino e succhi. La NMR è fattibile con quantità di prodotto minime, e fornisce risultati anche in breve tempo, un grosso vantaggio se consideriamo l’urgenza dei produttori nostrani nella volontà di proteggere le proprie miscele. Questo metodo scientifico, infatti, analizza le componenti della flora bottinata, che si caratterizza in base al territorio di provenienza.

La garanzia offerta dalla NMR consente quindi di distinguere le varietà di miele provenienti da produttori non europei, provenienti in particolare da Asia e Sud America, ma anche da altri paesi europei che offrono mieli scadenti a buon mercato. La tecnologia consente di guardare attraverso le miscele, tracciandone la storia e assicurando qualità ai consumatori.

Per informazioni e richieste sui nostri prodotti, contattaci subito!

A garanzia del nostro impegno nel fornire prodotti senza compromessi
in termini di qualità, ci avvaliamo per la nostra materia prima
dei principali zuccherifici a livello mondiale.